Via Ugo Foscolo, 15/4 - 16121 Genova
PEC: teo.delfini@pec.it
info@delfinilex.it
teodelfini@libero.it delfini@delfinilex.it        

Tag: cassazione

Mediazione: finalmente la Cassazione stabilisce che l’onere di introdurla grava sull’ingiungente

In precedente articolo del 19 giugno scorso (Mediazione obbligatoria. L’amministratore del condominio deve munirsi di apposita autorizzazione assembleare. Ma perché non ingiungere_ – Studio Legale Delfini – https://www.delfinilex.it/mediazione-obbligatoria-lamministratore-del-condominio-deve-munirsi-di-apposita-autorizzazione-assembleare-ma-perche-non-ingiungere/) già rammentavamo come si attendesse un pronunciamento definitivo della Suprema Corte sulla questione: nell’opposizione a decreto ingiuntivo a quale parte spetta introdurre la mediazione obbligatoria? Bene, con…
Leggi tutto

Come si determina (e si dimostra) il diritto all’indennizzo ex art. 1671 c.c. per anticipato recesso dall’appalto.

Grava rigorosamente sull’imprenditore la prova del mancato guadagno derivante dal recesso dell’appalto operato dal committente: costituito dalla differenza tra il prezzo pattuito e le spese sostenute e che sarebbe stato necessario sostenere per la realizzazione dell’opera. Solo una volta fornita tale prova, grava invece sul committente la dimostrazione dell’aliunde percetum (ovvero del fatto che l’appaltatore…
Leggi tutto

Procura alle liti: nullità o inesistenza, comunque ammessa la sanatoria (ex art. 182 comma 2 c.p.c)

Anche qualora la procura alle liti si dovesse ritenere del tutto inesistente (perché mancante o assolutamente generica tanto da non potersi considerare conferita per il giudizio specifico) va applicato l’art. 182 comma 2 c.p.c. come novellato (con effetto dal 4/7/09). Così stabilisce la sentenza emessa ieri dalla Corte di Cassazione (cassazione-civile-lav-16252-2020), peraltro nel solco di…
Leggi tutto

Trasferimento di immobile: anche la sentenza in esecuzione specifica dell’obbligo a contrarre deve contenere le dichiarazioni su regolarità edilizia e conformità catastale?

Per gli atti tra vivi che trasferiscono diritti immobiliari è obbligatorio che contengano il riferimento al titolo edilizio (cfr. precedente articolo del 9/6/20: https://www.delfinilex.it/sulla-natura-della-nullita-della-compravendita-di-immobile-abusivo/) ed anche la dichiarazione di conformità del bene alle risultanze catastali (c.d. coerenza catastale). Questo vale anche per la sentenza che tiene luogo del contratto definitivo non concluso? La risposta di…
Leggi tutto

Interessi e fallimento: sospesi solo ai fini del concorso; al di fuori della procedura il debitore resta obbligato anche a corrispondere i frutti

La sentenza in commento (cassazione-civile-I-sent-14527-2020) ribadisce quale interpretazione si debba dare all’art. 55 L. Fall.: ai fini endofallimentari gli interessi sono sospesi; ma ciò non implica che, al di fuori della procedura, il debitore tornato in bonis (o il fideiussore) resti obbligato a corrispondere quelli maturati anche in pendenza del concorso.

Non è reato dire in caserma al carabiniere: “sei un padre? tu ne hai figli? vergognati!”

Lo ha stabilito la Sesta Sezione della Cassazione (cassazione-penale-VI-sent-20320-2020) che chiarisce come non costituisca né minaccia né violenza, ma semplice rimprovero, rivolgersi all’Agente con quell’espressione, puntandogli un dito sotto il mento.

L’attività di consulenza aziendale non è riservata (ai professionisti). E se il consiglio è sbagliato, il danno va risarcito.

La Suprema Corte con questa pronuncia (cassazione-civile-III-sent-14247-2020) cassa la sentenza della Corte di Appello di Genova che aveva ravvisato (diversamente dal Tribunale di Savona)  la nullità del rapporto tra un’impresa e una società di consulenza, rapporto in base al quale la prima, su consiglio della seconda, aveva concluso due contratti di lavoro a progetto poi…
Leggi tutto

Buca stradale travestita da pozzanghera: il Comune è responsabile dei danni.

Ennesima pronuncia della Suprema Corte (casazione-civile-VI-ord-14095-2020) in tema di responsabilità (ex art. 2051 c.c.) dell’Ente locale proprietario della strada in cui si nasconde insidia fonte di danni. Per la verità, il ricorso del Comune di Sarzana, prima ancora che infondato (come comunque viene ritenuto dagli Ermellini), è inammissibile in quanto la copia cartacea dell’originale digitale…
Leggi tutto

Distrazione delle spese in favore dell’avvocato: nel giudizio di cassazione basta chiederla nell’atto introduttivo (e la mancata concessione è errore materiale)

Con l’ordinanza in commento (cassazione-civile-VI-ord-14098-2020) la Corte corregge proprio precedente provvedimento con cui aveva omesso di distrarre le spese legali in favore del legale antistatario. La richiesta era stata formulata nel controricorso e non replicata nella memoria illustrativa; ma l’omissione in questa, che non è deputata alla precisazione delle conclusioni, non può comportare rinunzia ad…
Leggi tutto

Anche la P.A. è soggetta all’obbligo di correttezza precontrattuale ed alla responsabilità da “contatto sociale”. E in caso di violazione, l’azione risarcitoria è soggetta alla giurisdizione del Giudice Ordinario.

Importante arresto delle Sezioni Unite della Cassazione, quello costituito dall’ordinanza del 28/4/20 (cassazione-civile-ssuu-ord-8236-2020), che torna ad occuparsi dei confini tra giurisdizione amministrativa e ordinaria. Torna ad erodersi il terreno della prima, già consolidato dalle norme del Codice del Processo Amministrativo (Codice-Processo-Amministrativo). La pronuncia si segnala non soltanto per l’esaustivo riepilogo dei precedenti ondivaghi orientamenti in…
Leggi tutto