Via Ugo Foscolo, 15/4 - 16121 Genova
PEC: teo.delfini@pec.it
info@delfinilex.it
teodelfini@libero.it delfini@delfinilex.it        

Blog

Buca stradale travestita da pozzanghera: il Comune è responsabile dei danni.

Ennesima pronuncia della Suprema Corte (casazione-civile-VI-ord-14095-2020) in tema di responsabilità (ex art. 2051 c.c.) dell’Ente locale proprietario della strada in cui si nasconde insidia fonte di danni. Per la verità, il ricorso del Comune di Sarzana, prima ancora che infondato (come comunque viene ritenuto dagli Ermellini), è inammissibile in quanto la copia cartacea dell’originale digitale…
Leggi tutto

Distrazione delle spese in favore dell’avvocato: nel giudizio di cassazione basta chiederla nell’atto introduttivo (e la mancata concessione è errore materiale)

Con l’ordinanza in commento (cassazione-civile-VI-ord-14098-2020) la Corte corregge proprio precedente provvedimento con cui aveva omesso di distrarre le spese legali in favore del legale antistatario. La richiesta era stata formulata nel controricorso e non replicata nella memoria illustrativa; ma l’omissione in questa, che non è deputata alla precisazione delle conclusioni, non può comportare rinunzia ad…
Leggi tutto

Anche la P.A. è soggetta all’obbligo di correttezza precontrattuale ed alla responsabilità da “contatto sociale”. E in caso di violazione, l’azione risarcitoria è soggetta alla giurisdizione del Giudice Ordinario.

Importante arresto delle Sezioni Unite della Cassazione, quello costituito dall’ordinanza del 28/4/20 (cassazione-civile-ssuu-ord-8236-2020), che torna ad occuparsi dei confini tra giurisdizione amministrativa e ordinaria. Torna ad erodersi il terreno della prima, già consolidato dalle norme del Codice del Processo Amministrativo (Codice-Processo-Amministrativo). La pronuncia si segnala non soltanto per l’esaustivo riepilogo dei precedenti ondivaghi orientamenti in…
Leggi tutto

Mediazione. Attenzione agli aspetti fiscali: l’agevolazione non si estende ai contratti esecutivi dell’accordo ma separati.

Come noto, per favorire l’effetto deflattivo del contenzioso, il Legislatore ha munito lo strumento della mediazione di alcuni benefici fiscali. In particolare, l’art. 17 D.Lgs. 28/10, prevede (al comma 2) l’esenzione da qualunque tassa o imposta per atti, documenti e provvedimenti relativi al procedimento mediatorio. Il verbale di accordo è invece esente da imposta di…
Leggi tutto

Ingiunzione e imposta di registro: se riferita a prestazioni soggette ad I.V.A. va liquidata in misura fissa anche se il decreto si fonda su altro rapporto contrattuale

Se la somma ingiunta non è corrispettivo fatturabile previsto dal rapporto dedotto nel procedimento monitorio ma di altro negozio in forza del quale quella prestazione è soggetta ad I.V.A., l’imposta di registro del decreto va liquidata comunque in misura fissa e non proporzionale (3%) all’obbligazione. Così ha stabilito con ordinanza pubblicata ieri (cassazione-civile-V-ord-13528-2020) la Quinta…
Leggi tutto

il “notum facere”: la notifica dell’impugnazione equivale alla notifica della sentenza impugnata (anche se i difensori sono diversi)

Con questa interessante pronuncia del 1° luglio (cassazione-civile-III-sent-13446-2020), la Cassazione torna ancora sul tema della decorrenza del termine breve di impugnazione nel caso in cui una parte notifichi ad altra non la sentenza ma una diversa impugnazione (revocazione). Si segnala, in particolare, per la decisione sfavorevole data circa la controeccezione della ricorrente secondo la quale…
Leggi tutto

Da oggi il limite all’utilizzo del contante si abbassa

In virtù dell’art. 18 D.L. 124/19 (Decreto-legge 26_10_2019 n. 124) da oggi l’uso del contante incontra il limite di € 2.000,00=. A decorrere dal 1° gennaio 2022 scenderà ulteriormente ad € 1.000,00=.

Fallimento di una parte in causa e interruzione del processo: effetto automatico ma a decorrenza differita.

Con questa pronuncia pubblicata il 26 giugno scorso (cassazione-civile-III-12890-2020), la Terza Sezione della Suprema Corte torna per l’ennesima volta sul tema. Viene ribadito l’orientamento da lungo tempo consolidato: l’art. 43 comma III L. Fall. (“L’apertura del fallimento determina l’interruzione del processo“), pur introducendo una causa di interruzione  “automatica” del giudizio, va comunque coordinato con l’art.…
Leggi tutto

Torre piloti: la Procura Generale impugna in ritardo la sentenza di appello (che assolveva progettista e collaudatore).

Un vero peccato: il merito della questione era di grande interesse, anche perché qualche perplessità la sentenza della Corte di Appello la suscitava. In particolare, quanto alla posizione del progettista: grava su questi l’obbligo di valutare ogni rischio incidente sulla struttura (anche in termini di esposizione ad eventi esterni impattanti)? Non sapremo quale potesse essere…
Leggi tutto

In tema di arricchimento senza causa: no alla restituzione di un pagamento non dovuto ma accordato in transazione.

Con questa ordinanza di ieri (cassazione-civile-VI-ord-12405-2020), peraltro interessante anche sotto l’aspetto procedurale ove rammenta i criteri di ammissibilità del ricorso per cassazione avverso la c.d. “doppia conforme”, la Suprema Corte nega il difetto – atto a comportare obbligo di rifusione – della causa giustificatrice dell’arricchimento, in riferimento al pagamento di una somma che la legge…
Leggi tutto